Tuesday, February 28, 2006


Alquanto scettica mi sono recata a vedere "Notte prima degli esami". Favoloso. divertente, ironico, buffo, e nonostante sia ambientato alla fine degli anni '80 è valido per tutte le stagioni, come la maglietta preferita di ognuno di noi. Lo scetticismo era creato dal pubblico: una massa di liceali puzzolenti, un po' fighetti, un po' sfigati, ragazzine che si sentono donne perchè vanno al cinema di sera con gli amici, ma sono convinta che proprio questa porzione di pubblico non ha colto la veridicità e le continue chicche presenti nella pellicola. Dopo il trauma della scena iniziale della festa con Gioca Jouer in sottofondo, mi sono calata nel clima. Le ragazze cin cin di Colpo Grosso, il Frassica di Indietro Tutta, il walkman a cassetta della Sony, il Ciao, The Final Countdown...cosa resterà di questi anni 80?
Concludo così:
Wild boys always shine!


2 Comments:

Blogger starman said...

E pure 6 milioni di euri incassati, alla faccia degli amerdicani, dei pupazzi, dei film non parlano di un cazzo.
Non sarà Apocalipse Now, ma i Queen e Duran Duran sentiti con il dolby surround del cinema, già valgono i 7 euri.
Sottolinerei la scena della festa con le sisette di lei che non è male, un pò tempo delle mele, un pò tempo delle pere...

5:34 PM  
Anonymous Anonymous said...

Aggiorna!
Baci, Giulia

3:05 PM  

Post a Comment

<< Home